Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0

Persone in questa conversazione

  • Ospite - silvano chezzi

    Al di la della graduatoria che Gigino Minerba paventava sulla qualità storico-artistica della Chiesa, il valore affettivo, i ricordi insiti in quel luogo sacro, superano di gran lunga ogni altro valore che un estraneo possa dare ai propri sentimenti. Se veramente il campanile era pericolante (?) perchè aspettare l'alluvione di Firenze per chiedere un contributo per il risanamento? L'allora sottosegretario ai beni culturali On. Giacinto Urso (DC) invece di adoperarsi per il nulla osta alla demolizione, non si sarebbe potuto interessare per un finanziamento di restauro? A dire il vero, tutte le chiese e le strutture edificate in quel periodo non versavano in condizioni eccellenti, perchè solo la chiesa di Aradeo "doveva" essere demolita? Non voglio pensare che fosse anche allora come oggi....

Joomla templates by a4joomla